Home » Servizi » Consulenza in materia di tutela della privacy » Sintesi Testo Unico delle norme poste a tutela della Privacy » Dati personali, dati sensibili e dati giudiziari: definizioni

Dati personali, dati sensibili e dati giudiziari: definizioni

“Dati personali”

Sono tutte le informazioni relative a persone fisiche o giuridiche, enti e associazioni, che consentano l’identificazione diretta o indiretta di questi stessi soggetti.
Ad esempio, sono dati personali rientranti nelle previsioni del Codice, oltre ai dati anagrafici ed economici, anche le immagini, i suoni e i codici identificativi riconducibili a un individuo.

ESEMPI Mario Rossi è nato a il non è dato personale perché non dà una info specifica sul soggetto. Mario Rossi ha acquistato il libro è dato personale perché ci dà un info sulla vita del soggetto (preferenze letterarie. Mohamed è nato a Kabul il può essere un dato personale se è un info utilizzata per censire i musulmani (dipende dal contesto in cui è usato e dallo scopo del trattamento). Mario Rossi è residente a è dato personale perché dà un info sulla vita del soggetto.

Tra i dati personali vi sono quelli identificativi che permettono di indentificare direttamente l’interessato. Il numero di telefono, il CF , la posta elettronica non sono dati identificativi personali se presi in sá.

ESEMPI Se tratto i dati identificativi per un motivo da cui traggo info sul soggetto allora sono dati personali. Se utilizzo il CF di una persona per individuare i partecipanti ad una manifestazione politica allora il CF è dato identificativo personale.
I dati personali devono essere:

  • trattati in modo lecito e corretto;
  • raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini non incompatibili con tali scopi;
  • esatti e, se necessario, aggiornati;
  • pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o successivamente trattati;
  • conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato, per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per cui sono stati raccolti o trattati.

Esistono, inoltre, due tipologie di dati i cosiddetti “dati sensibili” e “dati giudiziari” per i quali la legge prevede una tutela più forte rispetto agli altri.

“Dati sensibili”

sono quelli idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, fìlosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, politico, filosofico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale. I dati sensibili possono essere trattati dai privati soltanto con ilconsenso scritto dell’interessato e con l’autorizzazione del Garante. Dai soggetti pubblici possono essere trattati solo previa autorizzazione del Garante.
ESEMPI Mario Rossi è italo albanese, Giulio Verdi appartiene ai testimoni di Geova.

“Dati giudiziari”

sono quelli idonei a rivelare provvedimenti in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative, dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti o la qualità di imputato o di indagato, il cui trattamento è ammesso solo se autorizzato da espressa disposizione di legge o provvedimento del Garante, che ne specifichi le finalità, i tipi di dati e le operazioni autorizzate.
ESEMPI Mario Rossi è stato condannato a 3 anni per alcuni specifici reati.

Siti suggeriti da Tesi in diritto